La Direttiva Quadro sull’Acqua dell’Unione Europea

L’Unione europea ha definito il quadro comunitario per la protezione e la gestione dell’acqua nel 2000. Ogni Stato membro deve identificare e analizzare lo stato delle acque, classificate per bacino e per distretto idrografico di appartenenza. Successivamente, ogni paese definisce e adotta i piani di gestione e programmi di misure adattati a ciascun corpo idrico. La direttiva quadro persegue molteplici obiettivi, quali la prevenzione e la riduzione dell’inquinamento, la promozione di un uso sostenibile dell’acqua, la protezione dell’ambiente, il miglioramento delle condizioni degli ecosistemi acquatici e la mitigazione degli effetti delle inondazioni e della siccità. Il suo obiettivo ultimo è raggiungere un «buono stato» ecologico e chimico di tutte le acque comunitarie entro il 2015. La Direttiva inoltre  include  l’obbligo analisi economica rdei dati pertinenti) al fine di effettuare i pertinenti calcoli necessari per prendere in considerazione il principio del recupero dei costi dei servizi idrici attraverso le  stime del volume, dei prezzi e dei costi connessi ai servizi idrici e le stime dell’investimento corrispondente, con le relative previsioni.

Direttiva Quadro sull’Acqua dell’Unione Europea


No comments