La UE chiede all’Italia di rispettare le regole europee e risolvere la crisi dei rifiuti in Campania

L’Italia deve rispettare la legislazione comunitaria sulla gestione dei rifiuti urbani senza ritardi, migliorare la trasparenza delle procedure per contrastare il coinvolgimento del crimine organizzato e ricostruire uno stato di fiducia con le popolazioni locali. Questa la posizione del Parlamento europeo in riunito in sessione plenaria nel febbraio 2011. La Corte di Giustizia europea  aveva già individuato l’ostacolo principale nel deficit infrastrutturale in termini di installazioni per il trattamento, riconosciuto anche dalle autorità italiane. La conclusione della Corte riporta sulle gravi conseguenze per la salute dei cittadini e sui mancati obblighi dell’Italia nei riguardi della Direttiva europea sui rifiuti.

 

Sessione plenaria Parlamento europeo 2011

Corte di Giustizia 2010

 

No comments